DIDATTICA - Pareri

Atto di Diritto Civile e di Diritto Penale del 18 -02-2017

Atto di diritto civile del 18/02/2017
 
Piero Grossi, residente in Santa Maria Capua Vetere alla via Mazzocchi 5, ha concesso in appalto alla SPA Costruzioni con sede in Napoli, alla Via Orsini 6, la progettazione e costruzione di un edificio di ampie dimensioni sempre nel territorio del Comune di Napoli. L’opere è stata consegnata al committente in data 3 settembre 2016.
Il 20 dicembre 2016 Pietro Grassi si avvede che l’edificio mostra improvvisamente gravi lesioni sulle strutture portanti, che, da una perizio di parte, sembrano essere conseguenza di gravi difetti di progettazione ed esecuzione dell’opera.
Assunte le vesti dell’avvocato di Piero Grassi, si rediga il miglior atto processuale a difesa delle sue ragioni.
Atto di diritto penale del 18 febbraio 2017
Tizia si presenta nell’ufficio di Caio, un dirigente del Comune di Napoli nel settore dei beni culturali, per ottenere un permesso, in quanto interessata ad organizzare un evento su un’area municipale per conto di una società.
La donna, presentatasi nell’ufficio di Caio, però, è costretta a subire una serie di atti sessuali, consistenti in diversi baci sul collo e nello strusciamento del corpo dell’uomo, in stato di evidente eccitazione, contro il proprio. Il dirigente giustifica tale comportamento affermando che sia prassi costante nel settore che, per ottenere determinati permessi, la richiedente avrebbe dovuto praticare un certo tipo di “giochini” erotici. Dopo aver subito tali attenzioni sessuali la donna riesce ad uscire dalla stanza ed a raggiungere l’uscita dell’edificio.
Una volta uscita dall’edificio la donna denuncia l’accaduto nell’immediatezza dei fatti, presentando una apposita denuncia-querela a carico di Caio per il reato di cui all’art. 609 bis c.p. (violenza sessuale), alla competente Autorità Giudiziaria.
Tale reato, infatti, ha arrecato alla donna, vittima delle insistenti attenzioni sessuali di Caio, ed all’epoca disoccupata, un grave danno non solo morale ma anche patrimoniale, avendo dovuto, la stessa, rinunciare all’attività lavorativa che aveva programmato.
Per questi motivi, rivoltasi al suo legale di fiducia, Tizia decide di costituirsi parte civile nel procedimento penale instauratosi nei confronti di Caio.
Il candidato, nelle vesti del legale di fiducia di Tizia, rediga l’atto richiesto, tenendo presente che la stessa non potrà presenziare all’udienza preliminare per un grave impedimento.

 


CONTATTI

Sede:

Via Arangio Ruiz 83
80122 Napoli (Na)

Lun - gio (09:00 - 18-00)
sabato (09:00 - 13:00)

Tel e fax:
081 761 47 03

349 67 02 654
346 51 99 045

E mail:

corsi@mcmiliterni.it