DIDATTICA - Pareri

Parere di penale del 19/11/2016

PARERE DI DIRITTO PENALE DEL 19/11/2016
 
Tizio, un giovane di ventiquattro anni, è solito consumare modifiche quantità di cannabis durante le serate del fine settimana in compagnia dei suoi amici. Di regola acquista lo stupefacente da un piccolo spacciatore locale. In inverno un conoscente gli vende alcuni semi di cannabis indica, dai quali Tizio spera di ottenere una piccola produzione di stupefacente per il suo uso personale.
Tizio vive in una casa con un grande terrazzo, che cura coltivandovi numerose piante ornamentali in vaso, alle quali aggiunge, mimetizzandole tra le altre, le tre piantine di cannabis germinate dai semi in su possesso. Le tre piante crescono fino a giungere alla fioritura, quando iniziano ad emettere un forte e caratteristico odore, che preoccupa Tizio. Questi, fino ad allora, aveva infatti considerato tale coltivazione con leggerezza, senza pensare ad eventuali conseguenze della propria condotta, dato il limitato numero di piante e l’esiguo quantitativo di stupefacente da queste potenzialmente ottenibile.
Ora però teme che l’odore insospettisca i vicini – con i quali non ha rapporti amichevoli – e li induca ad avvertire le forze dell’ordine. Incerto se disfarsi immediatamente delle piante, dalle quali calcola di poter ricavarne non più di qualche dose, o attendere il momenti del raccolto, per non privarsi della sperata produzione, Tizio si rivolge ad un legale di fiducia per avere un quadro delle possibili conseguenze penali dell’eventuale scoperta della sua coltivazione.
Il candidato, assunte le vesti del legale di Tizio, rediga motivato parere.  


CONTATTI

Sede:

Via Arangio Ruiz 83
80122 Napoli (Na)

Lun - gio (09:00 - 18-00)
sabato (09:00 - 13:00)

Tel e fax:
081 761 47 03

349 67 02 654
346 51 99 045

E mail:

corsi@mcmiliterni.it