DIDATTICA - Pareri

Atto di Diritto Civile e di Diritto Penale del 01- 10 - 2016

Atto giudiziario di diritto civile 01/10/2016
 Tizia, proprietaria di un appartamento facente parte del condominio sito in Napoli alla Via Manzoni n. 55, lamenta la presenza di infiltrazioni di acqua provenienti dal terrazzo dell’edificio condominiale.
Pertanto, la sig.ra Tizia si rivolge all’Amministratore del Condominio, chiedendo la rimozione delle cause delle infiltrazioni, nonché il risarcimento dei danni da esseprovocati.
Tuttavia, quest’ultimo rifiuta ogni addebito, sostenendoche l’unica responsabile dei danni è la sig.ra Mevia, proprietaria esclusiva del lastrico solare, che non ha mai fatto effettuare sul terrazzo lavori di manutenzione straordinaria, pur necessari.
Dunque, la sig.ra Tizia si rivolge ad un legale al fine di chiedere la rimozione delle cause delle infiltrazioni ed il risarcimento dei danni subiti.
Il candidato, assunte le vesti del legale della sig.ra Tizia, rediga l’atto giudiziario ritenuto più opportuno.

ATTO DI DIRITTO PENALE DEL 01/10/2016
 
Tizio, un famoso giornalista d’inchiesta, in un suo servizio, mandato in onda in televisione, intervista Sempronio noto uomo politico, il quale, in un attacco alla Polizia, afferma che dalla perizia collegiale depositata nel corso di un procedimento penale instaurato a carico di un medico incolpato per omicidio, era emerso che la vittima aveva patito lezioni ed angherie di ogni genere ad opera degli appartenenti delle forze dell’ordine che lo avevano tratto in arresto.
Caio, uno degli agenti indicati da Sempronio, ascolta il servizio giornalistico e, dopo aver appurato la assoluta falsità delle dichiarazione da questi fatte, in quanto gli esiti della perizia a cui era stato fatto riferimento erano totalmente diversi e non giungevano affatto alle conclusioni indicate, decide di querelare sia Sempronio che Tizio per il delitto i diffamazione aggravata.
All’esito del giudizio di primo grado gli imputati vengono condannati alla pena di mesi 6 i reclusione ed euro 516,00 di multa per il delitto di cui all’art. 595 comma 3 del c.p.
Tizio si rivolge ad un nuovo avvocato affinchè assuma la sua difesa.
 Il candidato assunte le vesti del nuovo legale di Tizio rediga l’atto di impugnazione più opportuno alla difesa di Tizio.

 


CONTATTI

Sede:

Via Arangio Ruiz 83
80122 Napoli (Na)

Lun - gio (09:00 - 18-00)
sabato (09:00 - 13:00)

Tel e fax:
081 761 47 03

349 67 02 654
346 51 99 045

E mail:

corsi@mcmiliterni.it